L'intreccio azienda-famiglia

intreccio-azienda-famiglia

La mia formazione aziendale mi portò poi a confrontarmi con i miei ex colleghi imprenditori e mi resi conto che le esigenze e il patrimonio dellʼimpresa spesso erano confuse con quelli della famiglia, creando così delle pericolose confusioni che facevano perdere di vista i veri obiettivi dellʼimpresa da un lato e della famiglia dall'altro. 
Un fattore accomuna le imprese italiane, indipendentemente dalle dimensioni, dal settore, dalla dislocazione geografica: la famiglia coincide con la proprietà dellʼazienda.
 Da questo fatto derivano intrecci complicati di interessi e contesti, che sarebbe opportuno invece considerare separatamente.

Una cosa è lʼazienda, altra cosa è la famiglia ed il patrimonio personale.


La principale lacuna nella gestione finanziaria delle Pmi italiane è una totale mancanza di chiarezza su:


  • quanto renda e a quanto ammonti il capitale investito nell'impresa

  • come siano generati i flussi di cassa

  • come i flussi di cassa si correlino alla produzione del reddito, alla fiscalità, alle scelte di investimento e di prelievo degli utili

  • quanto renda la ricchezza dei soci investita nell'impresa

  • quanto si può realizzare dallʼimpresa in caso di cessione o di passaggio generazionale o di liquidazione

Non è semplice gestire lʼintreccio tra reddito e patrimonio aziendale e personale, è necessario affrontare la questione radicalmente, controllando valore e rischi degli investimenti sia dellʼimpresa sia della famiglia. 


Per le questioni personali, si dovrà considerare una corretta pianificazione finanziaria, che tenga conto delle forme di previdenza integrativa, delle coperture assicurative, delle scelte di investimento, delle necessità dei figli, della sostenibilità del tenore di vita.

 

Su questo argomento leggi anche:

• Famiglia e Impresa nelle PMI. L'impresa familiare.