I rapporti banca-impresa

rapporti-banca-impresa

Nei rapporti tra banca impresa serve una forte credibilità professionale per poter essere il giusto interlocutore con la Banca senza perdere di vista lʼinteresse primario che è soddisfare i desideri del proprio assistito. 
Un esercizio di equilibrio che oltre alle necessarie doti morali prevede grande esperienza e ottima conoscenza della materia.

Le esposizioni debitorie nei confronti della banca sono spesso non necessarie e frutto di consuetudini o cattive abitudini. Molte volte le aziende sono indebitate con tassi e logiche a breve termine che però si perpetuano in eterno, diventando quindi esposizioni di fatto a lungo termine, ma con tassi più elevati e con rinnovi del credito mai certi.

Strutturare un buon rapporto tra le banche e lʼimpresa è fondamentale per evitare errori.

La pianificazione delle strategie aziendali è fondamentale per il raggiungimento dellʼobiettivo di ogni imprenditore: fare utili soddisfacenti.



Quanti imprenditori sanno qual'è il costo effettivo dei loro prodotti, comprendendo sia i costi diretti che quelli indiretti?
Sulla base di quali elementi possono concedere sconti ai loro clienti o pagare un aumento del prezzo di una fornitura, di una materia prima?
Quali sono gli elementi che consentono di ottenere risparmi significativi, e quindi maggiori utili, senza danneggiare la produttività?
 

Queste sono alcune delle domande che possono trovare risposta con una corretta pianificazione strategica.
 Dal lato finanziario, sarebbe bene avere unʼidea di quali sono i progetti dellʼazienda e programmare le risorse finanziarie necessarie a raggiungerli, per evitare di trovarsi in crisi di liquidità o ancora peggio non riuscire a far crescere lʼazienda, o sostenere la ricerca e lo sviluppo.

 

Su questo argomento leggi anche:

• L'investimento in valuta come diversificazione e protezione del capitale
• Lo Spread
• Bail In: i depositi degli italiani sono a rischio?
• Bail In: gli investitori chiamati a salvare le banche
• Unit linked, quando il termine polizza può essere fuorviante